ARCHIVIO NOTIZIE



Europa, paghi il tuo egoismo

Fermiamo il massacro in Libia. Pane, lavoro, democrazia, accoglienza. Il Mediterraneo dei gelsomini


APPELLO PER PROFUGHI ERITREI ETIOPI E SOMALI

Libia C.V.D. - come volevasi dimostrare
di Andrea Segre



Fortress Europe: Le bugie di Maroni a Che tempo che fa


Eccessiva tolleranza nei confronti dei regimi dittatoriali di Andrea Segre


Soltanto il mare

l'ultimo documentario di Dagmawi Yimer
, presentato al MilanoFilmFestival - Immigration day, clicca qui per accedere al blog del film


Il sangue verde, l'ultimo documentario di Andrea Segre
sui braccianti africani di Rosarno,

sarà presentato alle "Giornate dgli autori" alla 67 mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia




Dopo un nuovo sbarco di immigrati a Catania, violate le procedure d'asilo

per ultriori info clicca qui e qui

Eritrei in Sinai: La tragedia di una storia senza immagini

Eritrei in ostaggio: "Stiamo morendo

Riparte a febbraio 2011 il Master sull’immigrazione dell'Università Ca' Foscari di Venezia. Per maggiori informazioni clicca qui

Rogo a Lampedusa: chi vuole la cancellazione
della memoria delle migrazioni?

30 Agosto 2010

L'immagine decadente della violenza


Non possono più nascondere la violenza.

Non possono più celare l'arroganza.

Non possono più ignorare la verità.

LIBERATI! MA...ANCORA BLOCCATI A SEBAH!

Grazie alle pressioni di tutti noi, la sera del 15 luglio sono stati liberati a Braq, i 200 profughi eritrei, deportati il 30 giugno nel cuore del deserto dalla polizia Libica. Dopo due giorni sono però ancora bloccati a Sebah. E chiedono di non abbassare la presssione.
Ora cheidiamo che vengano accolti in Italia!

Leggi la notizia
Tra di loro vi erano anche un centinaio di respinti dall'Italia nel luglio 2009.

Il governo italiano continua a smentire tutto ciò, ma ecco il video che ne offre le prove

Il compimento tragico di una politica disumana di cui il nostro Governo si vanta, ma che segna indelebilmente la storia della nostra dignità. Noi respingiamo esseri umani in fuga e li consegnamo alla polizia di un Pase dittatoriale che li deporta e violenta in mezzo al deserto.


La liberazione degli eritrei di Braq e altri 400 eritrei di Misratah è risultato di varie pressioni internazionali, tra cui anche la campagna lanciata da noi insieme a FortressEurope, Amnesty International, Agenzia Habesha, Welcome, Melting Pot e molti altri in tutta Italia. Vai all'archivio della campagna "Una luce per la dignità"


2 luglio. Come un uomo sulla terra sarà presentato

da Andrea Segre a Martellago (VE) a Cantiere di Pace


Come un uomo sulla terra sarà prsentato da Andrea Segre a Berlino dal 4 al 6 giungo al Festival AntikEkstase

Come un uomo sulla terra ha vinto il premio della Communication Interculturelle al Festival Vues d'Afrique di Montreal (Canada)

5 aprile 2010: esce il nuovo libro di Gabriele del Grande, Il mare di mezzo. un testo essenziale per comprendere in profondità le conseguenze delle politiche securitarie che stanno criminalizzando e violentando le vite di migliaia di migranti, trasformando il Mediterraneo in un cimitero di (in)civiltà. Acquistatelo qui.

17-22 aprile. Come un uomo sulla terra al Festival Vues d'Afrique a Montreal (Canada)

Stanno arrivando le risposte dei politici "aiutati": potete leggerle e commentarle qui.

NATALE COME UN UOMO
Spediti i dvd+libro "regalati". Leggi qui l'elenco dei politici "aiutati"

"Come un uomo sulla terra" selezionato al 39th Rotterdam International Film Festival

Marsiglia, 14 dicembre 2009, "Come uno uomo sulla terra" ha vinto il Gran Prix TeleFrance al Prix CMCA. Guarda qui la diretta della cerimonia di consegna del premio e leggi qui il comunicato ufficiale



In collaborazione con sbilanciamoci.info pubblichiamo l' articolo "SOSTEGNO O CONTRASTO?" di Elisabetta Segre, in cui si confrontano da un punto di vista economico le politiche di sostegno e di contrasto all'immigrazione dello Stato italiano degli ultimi anni.Clicca qui per leggerlo

26 ottobre - Roma, Manifestazione Rifugiati. Nelle ore in cui si gioca il destino di 200 potenziali richiedenti asilo nelle acque del Meditteranneo, decine di rifugiati manifestano a Roma di fronte alla prefettura.

24 settembre 09


6 SETTEMBRE - ORE 21.00 - RAI3
Invitiamo tutti a vedere la puntata "RESPINTI"
della trasmissione PRESA DIRETTA

30 agosto 2009
NIENTE DA FESTEGGIARE
Un anno di violazioni e violenze ai danni
di migliaia di migranti africani.
Ad un anno di distanza dalla firma dell’accordo tra Italia e Libia,
le motivazioni a sostegno delle richieste contenute nella petizione
sono ancora più urgenti.



Oltre 100 appuntamenti per la campagna nazionale
10 - 20 giugno 2009
In occasione della visita di Gheddafi in Italia abbiamo lanciato
con Fortress Europe la campagna contro i respingimenti in Libia


Che c'entra Gheddafi con il Leone del deserto
una riflessione su colonialismo e fascio-leghismo
di Daniele Barbieri

La Repubblica scopre e riconosce il successo del documentario
e della sua rete spontanea di distribuzione. Leggi articolo

GRANDE SUCCESSO al NUOVO SACHER
400 persone hanno seguito il 28 maggio
la proiezione speciale del film al Cinema di Nanni Moretti a Roma,
sostenuta dalle organizzazioni del TAVOLO ASILO
che durante il dibattito dopo il film hanno espresso la
volontà di costruire insieme la campagna contro i respingim
enti in Libia. Leggi di più qui


comunicato stampa proiezione speciale
28 maggio 2009

Libia: leggi gli aggiornamenti da FORTRESS EUROPE

Intanto a Lampedusa richiesta la

Il 13 maggio abbiamo lanciato questa campagna di protesta
Chiediamo alle migliaia di persone che
in questi mesi hanno visto e presentato il film di
indossare da oggi una maglietta ESSERE UMANO



Appello
I rimpatri possono e devo essere fermati!
E' stato necessario che iniziassero i primi rimpatri forzati verso Tripoli
perchè mass media, forze politiche, religiose e internazionali
di accorgessero di quali aberrazioni legali e umane
siano contenute nel Trattato Italia-Libia. Leggi di più
per contatti su questo argomento: 320.6619896



In anticipo sull'annuncio del 15 maggio come data di inizio dei
pattugliamenti congiunti,
l'Italia consegna i migranti alle violenze
della polizia libica.

Il 12 Maggio a Roma proiezione-incontro con
il Partito Democratico del Lazio
Nonostante le grandi delusoni parlamentari, accogliamo l'invito,
ricordando la nostra lettera aperta del dicembre scorso, e il
nostro appello ai senatori democratici, entrambi in gran parte inascoltati.

COME UN UOMO SULLA TERRA
selezionato tra i finalisti di due importanti premi

Venerdì 13 Marzo 2008
Dagmawi ha consegnato a Jacques Barrot il film e
le prime 5.000 firme della petizione- GUARDA IL VIDEO
e leggi i racconti di Stefano Liberti

Testimonianza speciale raccolta a Ouagadougou
LE NAVI DI FRONTEX CONSEGNANO I MIGRANTI
ALLA POLIZIA LIBICA, CHE POI LI DEPORTA NEL DESERTO

2 Marzo proiezione al FESPACO
e qui la RASSEGNA STAMPA

Rispondiamo alla lettera dell'Ambasciata Libica
apparsa, senza alcuna risposta, su Il Manifesto il 21 Febbraio scorso

ANCHE LA COMMISSIONE EUROPEA
continua a finanziare la Libia per fermare i migranti
senza preoccuparsi delle violazioni dei diritti umani

5 febbraio ore 12.00 a Roma
CONF. STAMPA con AMNESTY Cin. Nuovo Olimpia

E intanto al Senato...
In Aula un Senatore dell’IdV legge il nostro Appello.
Il PD affianca in modo imbarazzante le posizioni della maggioranza.

Nel film i protagonisti raccontano di
essere stati deportati in Container. Non ci credete?
e leggete i reportage da Zlitan e dalle carceri d di Misratah e di Sebah

Il 4 febbraio è stato approvato al Senato il Trattato Italia-Libia. Vai a questa pagina per un approfondimento sul tema.
Nonostante questo documento di Amnesty, MSF, SVTC, ASGI e altre ONG italiane, dove si tiene conto anche del nostro documentario, anche i Senatori PD hanno votato a favore del Trattato.

Ascolta l'intervista ad Andrea Segre su Radio Radicale

La grande maggioranza dei parlamentari, compresi moltissimi del PD, hanno votato a favore del Trattato. A cosa è servita la trasmissione del film su YouDemTV? A cosa la nostra LETTERA APERTA AL PARTITO DEMOCRATICO ?
Ne proviamo profonda vergogna e delusione!!


DUE INUTILI
INIZIATIVE PARLAMENTARI:
1. In seguito all'uscita di COME UN UOMO SULLA TERRA l'On. Villecco Calipari e altri deputati dell'opposizione hanno presentato un'Interrogazione parlamentare alla Commissione Esteri della Camera dei Deputati

2. Anche al Senato si apre la discussione sui contenuti del film, grazie ad un intervento del senatore sen. Alberto Maritati, vicepresidente commissione Giustizia


1 commento:

Roberta ha detto...

presumendo che frontex la finanziamo noi europei, come si controllano i controllori-coordinatori?
non sono certo i primi indiziati di tutto questo orrore, ma al gioco partecipano anche loro.
Roberta